Rallye Sport Club

Il forum di discussione del primo club italiano dedicato ai leoni di casa Peugeot
Oggi è lun 22 gen, 2018 11:31

Tutti gli orari sono UTC + 2 ore [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: tesina maturità sul mondo dei rally
MessaggioInviato: dom 07 mag, 2017 22:52 
Non connesso
Nuovo Iscritto

Iscritto il: dom 07 mag, 2017 20:34
Messaggi: 1
Salve a tutti, frequento un istituto tecnico di ragioneria e sto progettando di portare la tesina di maturità sul rally dagli anni 80 ad oggi, incentrandomi molto sui gruppi B. ho pensato, essendo donna, di parlare anche di Michelle Mouton. ho delle incertezze su come collegare l'economia e diritto a questo argomento.. qualche idea?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun 08 mag, 2017 10:06 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: gio 03 lug, 2003 13:36
Messaggi: 20030
Località: Nord Ovest
Auto: 106 rallye 1.8 16v
Ciao e benvenuta :)

i gruppi B non sono arrivati ai giorni nostri, se la tesina è incentrata su quelli IMHO il periodo temporale va ridotto (o viceversa va allargata la batteria di gruppi/auto da considerare). Due idee sui collegamenti:
- economia: rapportare i costi "per correre" necessari negli anni 80 rispetto agli attuali
- diritto: boh, qui è veramente dura :D Forse si potrebbe pensare a qualcosa relativamente al codice della strada rispetto alla regolamentazione CSAI (alla fine, il rally sono auto NON regolari per la circolazione che girano in deroga).

PS: questo forum tratta in particolare di peugeot ;)

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun 08 mag, 2017 14:50 
Non connesso
Utente Plus

Iscritto il: mer 23 nov, 2016 23:15
Messaggi: 128
Si beh... l'economia si collega facilmente, basti pensare ai soldi che giravano nel mondo dei rally negli anni '80, che per quanto riguarda ad esempio l'italia, dove la lancia con il gruppo fiat poteva permettersi di spendere cifre impensabili, aiutata da un regolamento che permetteva tutto o quasi(ricordiamo le assistenze volanti dove si cambiavano motori interi, i carburanti non controllati, che accoppiati alle giuste componenti meccaniche facevano la differenza per chi poteva permetterseli). Gli sponsor potevano permettersi di foraggiare, perché i soldi c'erano... oggi se metti una scritta per fare un favore ad un amico ti controllano anche il buco del c... perché se puoi permetterti una passione che ti costa sudore e sacrifici, per loro vuol dire che sei solo un limone da spremere!
Oggi i regolamenti sono cambiati e sembrano voler tagliare definitivamente le gambe a questo sport, almeno in italia e sembrano voler dire:'se sei carico di soldi corri, altrimenti non sei nessuno'. I piloti che vanno forte in casa loro, quando provano a confrontarsi all'estero prendono le bastonate(se ci vanno a correre all'estero).. a parte qualche rara eccezione.
In francia ad esempio hanno un bacino di piloti molto ampio e la federazione li aiuta... vediamo ad esempio nel mondiale quanti francesi ci sono e i risultati che fanno...
Quindi alla fine è sempre l'economia che muove tutto, negli sport motoristici, come in tutto il resto. :alcol:

Scusa lo sfogo, ma sulla base di questa riflessione ci puoi argomentare parecchio >D

















:circo:


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 2 ore [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010